Sono fiera di te

Hai raggiunto un traguardo importante. Ancora bambina, ti avvii verso un nuovo percorso scolastico. Tra le mani stringi la pergamena del diploma, ricevuta dopo la recita. Sul petto, sfoggi, con fierezza, la targhetta con il tuo nome e gli anni di questa avventura 2016-2017 2020-2021. In testa porti il tocco, tutto nero con i dettagli rossi e, sul tuo viso, due occhi vispi e luminosi che si sposano con il tuo sorriso, sincero e fiero di chi ha portato a termine il proprio lavoro.
Emozioni. Sono stati anni densi, impegnativi e anche faticosi. Ma siamo arrivati alle fine di questi cinque anni.
Abbiamo accolto l’emozione della paura, quella della rabbia; fatto i conti con la tristezza e con l’ansia sempre sul pezzo. Ah questa ansia! Una emozione monella, che va a braccetto con il disgusto. Poi è arrivata la gioia e ha messo tutti al suo posto. Queste emozioni primarie, per poterle domare, bisogna accoglierle, abbracciarle. E tu lo hai saputo fare nel migliore dei modi. Crescere è un compito tutt’altro che semplice e ci vuole coraggio, come quello che tu hai saputo dimostrare.
Con sguardo alto, vai dritta verso i tuoi sogni. Sono fiera di te.

Pubblicato in Racconti e dintorni | Lascia un commento

Tutti i giorni, mamma

La mamma è colei che dona la vita, creando altra vita. È colei che, costantemente, crea, una idea, un dolce, una poesia, un lavoro, un’azienda. Senza farsi vincere dalla paura, porta a termine un progetto, realizza un sogno, mette sogni nella vita e rende la quotidianità migliore. Con un gesto, una parola delicata, una rima baciata rende bella la giornata.
Mamma è colei che accudisce, lenisce, persevera, sbaglia, ama senza misura, piange, ride.
Ma-ma è il primo abbozzo di parola che i bambini, durante la lallazione, pronunciano. Sillaba che accomuna tutti i bimbi del mondo. Sarà per questo che la mamma racchiude in sé un universo colorato e dorato.
Auguri a te e anche a me! C’è una mamma in ciascuna di noi, tutti i giorni dell’anno.

mamma #festadellamamma

Pubblicato in Racconti e dintorni | Lascia un commento

Consapevolezza

Questa pandemia ci ha reso consapevoli. Sì, tutti, indistintamente. Prima di lei, vivevamo sovrappensiero a tratti, tra un dovere e un diritto. E tiravamo dritto, senza tanta paura. Rincorrevamo giorni e ore, a fare cose, il tempo sembrava eterno, apparentemente padroni di dargli un senso. E poi tutto è cambiato. Ed è stato così anche per i legami, siamo riusciti a distinguere, in maniera nitida, quelli che contano da quelli che “da soli è meglio”. I primi sono diventati ancora più forti e stretti, come nodi impossibili da sciogliere. Altri, invece, si sono sciolti per non legarsi più. Non è forse questa una conquista? Certo non sappiamo cosa ci riserverà il futuro, ma sappiamo perfettamente chi avremo accanto, anche nella tempesta. Grata.

Pubblicato in Racconti e dintorni | Lascia un commento

Il viaggio

Adoro il viaggio, con qualsiasi mezzo, per ogni dove. L’importante è andare. Però, il mezzo che più amo, che rievoca momenti di condivisione e di grandi attese prima di scorgere il mare è lui, il treno. Metafora di questo viaggio che ognuno di noi sta facendo dentro se stesso, in un momento storico indelebile ormai. Ne usciremo sì vincitori, ma diversi, poiché la consapevolezza generata da questa tempesta sarà immensa.

Pubblicato in Racconti e dintorni | 2 commenti