Virus con la corona

È difficile dover rinunciare
a baciare, ad abbracciare, a toccare

Questo pensiero mi fa annaspare,
Se ci penso, mi viene da scappare

Quasi di certo andrei al mare
Su di una barca a remare!

Sogno un posto sicuro in cui stare,
Poi mi fermo a meditare:

Le mani devo insaponare,
occhi, naso e bocca non devo toccare.

Quando il caldo arriverà,
Il virus via di corsa porterà.

Informazioni su Parole Delicate

Mamma tris e coltivatrice di sogni
Questa voce è stata pubblicata in filastrocche e poesie. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.